Progetto “Micro-Work”

Il progetto "MICRO- WORK": fare rete per il microcredito e l'occupazione" nasce con la finalità di contribuire al rafforzamento del microcredito quale strumento di politica attiva del lavoro, attraverso l'ampliamento della rete degli Sportelli informativi territoriali già attivati dall'Ente Nazionale per il Microcredito in alcune regioni italiane al fine di promuovere, informare, supportare e guidare il cittadino all’utilizzo degli strumenti di microcredito e per l’autoimpiego attivi nei vari territori. Il progetto si sviluppa nel solco del modello di intervento di rete pubblico-privata già attuata e sperimentata dall' ENM attraverso il progetto “Microcredito e servizi per il lavoro”, che tra il 2013 e il 2014 ha realizzato i servizi informativi di orientamento e di accompagnamento sullo strumento del microcredito d'impresa e sugli incentivi per l'autoimpiego presso 95 amministrazioni locali ed enti pubblici di Campania,  Calabria,  Puglia,  Sicilia. Oltre 1000 cittadini “non bancabili” sono stati orientati al microcredito e al lavoro autonomo in auto impresa o microimpresa dai 120 operatori degli Sportelli (dipendenti pubblici specializzatisi nella consulenza sul microcredito e sull’autoimpiego). 

È sulla base dei risultati raggiunti e in ragione del successo ottenuto nel precedente intervento che il Ministero del Lavoro e l'Ente hanno stabilito di proseguire l'intenso percorso avviato valorizzando il modello di lavoro sviluppato, ampliandone la portata territoriale alle regioni del Centro-Nord e migliorando gli aspetti qualitativi del servizio. Una rete "fisica" di Sportelli sul territorio,potenziata nel Centro-Nord, e una rete virtuale che "viaggia" su retemicrocredito.it

I NUOVI SPORTELLI PER L'AUTOIMPIEGO

"MICRO-WORK" “eredita” gli Sportelli informativi avviati nelle quattro regioni "Convergenza” e si pone la finalità di crearne un numero, se non uguale, almeno abbastanza consistente nelle Regioni dell’Obiettivo Competitività. Come nel primo progetto, le amministrazioni e gli enti interessati a ospitare uno Sportello informativo sul microcredito e l’autoimpiego sono stati selezionati attraverso una Manifestazione di interesse rivolta alle province per i centri per l’impiego, ai comuni, alle camere di commercio e alle università. 

Obiettivo: coinvolgere quei soggetti che già svolgono, o sono autorizzati a svolgere, attività di orientamento e accompagnamento al lavoro ai sensi dell’art. 6 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n.276, affinché possano essere sviluppate nuove competenze in materia di orientamento al microcredito e agli incentivi per il lavoro autonomo e l’autoimpiego rivolti a coloro che sono alla ricerca di un’occupazione. 

 

SERVIZI DELLA PIATTAFORMA

La piattaforma si configura come principale strumento operativo a sostegno dell’attività di consulenza informativa svolta dagli operatori nei confronti dei cittadini-utenti del servizio. Essa consente la tracciabilità del comportamento dell’utenza dei programmi di microcredito dal momento informativo a quello dell’erogazione del prestito, garantendo il monitoraggio delle consulenze erogate. La piattaforma retemicrocredito.it è in grado di gestire: 1) l'attività formativa/informativa degli operatori attraverso i contenuti caricati sulla piattaforma dagli esperti dell’Ente; 2) l'informazione in ingresso (accoglienza, assistenza e mappatura dell'utenza che accede allo sportello) e in uscita (comunicazione con l’utenza e servizi erogati); 3) la ricerca e le informazioni richieste dall’utenza sul microcredito e sugli incentivi per l'avvio di impresa. Insieme alla piattaforma, a disposizione delle amministrazioni e degli enti partecipanti, nonché al rafforzamento dell’azione degli Sportelli, sono stati avviati due altri strumenti informativi: la homepage del progetto “MICRO-WORK” consultabile sul sito istituzionale dell’Ente (www.microcreditoitalia.org) e la Newsletter diretta a Sportelli, operatori, amministratori locali, enti erogatori, servizi di accompagnamento e da ultimi, ma non ultimi, gli utenti del microcredito.